Plafond beni strumentali – Nuova Sabatini
IL FINANZIAMENTO AGEVOLATO PER LE IMPRESE.

A sostegno di chi fa.

Plafond beni strumentali – Nuova Sabatini

SCOPRIAMO COSA OFFRE

E’ la misura agevolativa messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico a sostegno degli investimenti delle imprese in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

A fronte della concessione da parte della Banca convenzionata di un finanziamento l’impresa può beneficiare di un contributo pari a 2,75% o 3,575% nel caso di investimenti in tecnologie (cd. “industria 4.0), erogato, previa richiesta dell’impresa, in quote annuali, dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

I VANTAGGI

  • un finanziamento agevolato  fino 4 milioni di euro di importo
  • fino al 100% dell’investimento (al netto dell’Iva)
  • rimborso in rate mensili/trimestrali
  • durata da 24 a 60 mesi
  • tasso variabile (Euribor 6 mesi + spread in base classe di merito attribuita al Cliente)
  • spese di istruttoria pari a massimo 2,00% importo finanziato, minimo € 250.

 

UTILE PER CRESCERE

Puoi avere il finanziamento per lo sviluppo della tua azienda. Puoi acquistare macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e nuove attrezzature ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali per:

  • creare una nuova unità produttiva
  • ampliare una unità produttiva esistente
  • diversificare la produzione di uno stabilimento
  • cambiare il processo di produzione di una unità produttiva esistente
  • acquisire gli attivi direttamente connessi ad una unità produttiva (nel caso in cui l’unità produttiva sia stata chiusa).

PER RICHIEDERE IL FINANZIAMENTO

Possono beneficiarne micro, piccole e medie imprese di quasi tutti i settori produttivi. I requisiti alla presentazione della domanda sono:

  • sede operativa in Italia
  • impresa regolarmente costituita e iscritta nel Registro delle imprese
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali per insolvenza
  • non rientrare tra i soggetti che hanno ricevuto (e poi non rimborsato o depositato in un conto bloccato) aiuti ritenuti illegali o incompatibili dalla Commissione europea
  • non risultare impresa in difficoltà.

 

La valutazione del merito di credito e l’accettazione di ogni singola operazione sono di pertinenza esclusiva della Banca.

MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE

Prendere visione dei dettagli di prodotto esplicitati nei Fogli Informativi disponibili in filiale e sul sito alla sezione Trasparenza. La concessione è subordinata all’esito positivo dell’iter di valutazione del merito creditizio da parte della Banca. Tutte le modalità operative, sinteticamente descritte, si intendono regolate secondo i termini e alle condizioni precisati nello specifico contratto.